martedì 22 settembre 2009

La coerenza

Ma davvero Gianfranco Fini può essere una valida alternativa a Silvio Berlusconi? 

Me lo sto chiedendo da un pò di tempo e credo che la risposta sia no, anche se il personaggio politico ha un qualche appeal e molti (soprattutto a sinistra) farebbero carte false per non vedere più l'attuale presidente del consiglio.

Il mio dissenso non è dettato dai vari sondaggi che danno Fini con solo il 4% dei voti ma perchè l'ex segretario di An non è credibile (come del resto tutti gli attuali politici italiani).
La credibilità si conquista nel tempo con pensieri ed azioni in coerenza gli uni con gli altri.  

Gianfranco Fini è l'opposto di quanto ho appena affermato per le seguenti ragioni:

- si forma nel Movimento Sociale formazione di chiaro stampo fascita e ne diventa segretario. Talmente crede ai suoi ideali che sostienete che Benito Mussolini è il più grande statista del 900. Ovviamente poco tempo dopo ritratta tutto, dicendo che a quei tempi c'era il caos.

- anche il rapporto con Berlusconi è ondivago. Prima con la sua AN si allea con Lega Nord (all'antitesi come concezione dello stato) e con Forza Italia. Poi quando Berlusconi in chiara difficoltà fonda il PDL dal predellino di una macchina gli da del l'ecotoplasma. Ovviamente il PDL si è fatto e Fini è ritornato nei ranghi. Oggi cerca ancora di smarcarsi dal co-fondatore ma una cena di due ore sembra averlo fatto tornare, ancora una volta, dietro le quinte.

- pure sotto l'aspetto familiare non è stato un mostro di coerenza. Si sposa con Daniela Di Sotto dopo che lei ha divorziato dal precedente marito Sergio Mariani (suo amico e dirigente del MSI). Nel 2007 divorzia dalla moglie quando lei ha dei problemi per delle indagini sulla cliniche a Roma. Dopo appena cinque mesi dal divorzio annuncia l'unione con Elisabetta Tulliani nota alle cronache per la sua relazione con Luciano Gaucci ex presidente del Perugia Calcio. La Tulliani si mise insieme a Gaucci poco più che ventenne con un'evidentissima differenza di età in puro stile Papi - Noemi. In tutto questo casotto il buon Gianfranco ha partecipato alla manifestazione a sostegno della famiglia.

Insomma un politico che dice tutto ed il contrario di tutto.