venerdì 23 ottobre 2009

Altra vittima politica

Tremonti non mi è mai stato simpatico per il suo ondivago pensiero sull'economia di questo paese.

Prima era super liberista, poi è diventato di stampo socialista perchè la crisi ha imposto questo e non se la sente di fare promesse tanto belle quanto inattuabili o attuabili ma guastando ulteriormente il nostro debito pubblico.

Adesso però il premier lo sta scaricando perchè è stufo delle sue perplessità, dei suoi blocchi, dei suoi tentennamenti. Lo sappiamo come è fatto, applica la teoria del bambino: finchè vince sei suo amico, appeni perde cambia le regole per poter rivincere.

Del debito pubblico, del sistema fiscale a lui non gliene frega nulla perchè pensa solo come un qualsiasi amministratore delegato di una multinazionale: profitti al massimo e pagare poche tasse.

Tremonti ha anche molti nemici dentro il PDL, basta leggere il documento scritto tra gli altri da Scajola e Fitto ormai ai ferri corti con Giulio.

Se Tremonti dovesse decidere di dimettersi come ministro, nel governo ci sarebbero scossoni preoccupanti: la Lega appogia Tremonti, da sempre, e senza Bossi il governo cade.