mercoledì 7 ottobre 2009

Auto-Distruzione

In Italia se c'è qualcosa che ha successo, prima o poi, verrà distrutta, ridimensionata, attaccata perchè in questo paese alla lunga vincono sempre clientelismo e accordi tra i soliti noti (vedere politica & imprenditoria).
Il Motor Show di Bologna era l'evento fierisco invernale per eccellenza perchè coniugava le caratteristiche di un salone dell'automobile classico alle manifestazioni sportive che tanto piacciono al pubblico.

Ogni anno un pienone. Tutti contenti, sia gli addetti ai lavori sia il pubblico che poteve vedere i suoi campioni ammirati in tv per tutto l'anno.

Quest'anno invece il patatrac, grazie alla Fiat. La casa di Torino non parteciperà dando così un colpo mortale alla manifestazione. Se la Fiat non partecipa anche tutte le altre case automobilistiche non arriveranno a Bologna per un patto di non belligeranza davvero stucchevole che nuoce solo al pubblico.

Senza automobile il Motor Show sarà solo spettacolo, solo esibizioni, solo rally e gadget. Poca roba, un'edizione monca che sicuramente lascerà il segno.

Di chi è la colpa? Le ipotesi sono tante ma lo si saprà solo quando qualche altra manifestazione prenderà il posto del Motor Show.

Come al solito siamo i migliori al mondo per distruggere le cose buone che siamo riusciti a creare.