giovedì 15 ottobre 2009

Mamma! Voglio fare i Reality

Leggo l'intervista ad un certo Paolo Mari ex Grande Fratello e mi mette profonda angoscia. Alcuni passi illuminanti

Paolo, hai partecipato per 7 anni ai provini del Grande Fratello presso l’Endemol di Roma. Finalmente, proprio nella scorsa edizione, sei riuscito a superarli. Raccontaci cosa ha significato per te questo traguardo.

All’inizio era il mio sogno che si realizzava, partecipare ad un reality quale il Grande Fratello o L’Isola dei Famosi, per guadagnare una certa notorietà. Desideravo sfondare nel campo dello spettacolo.
Inchiostro Dixit: Cazzo! Sette anni di tentativi per andare in tv un continuo inseguire la notorietà, trovarla ed uscire dal giro dopo pochi giorni. Ne vale proprio la pena!

Se tornassi indietro, ti comporteresti allo stesso identico modo? In fondo al Grande Fratello si entra una sola volta nella vita ed era il tuo più grande sogno
Io al Grande Fratello ho sbagliato perché non ci sarei dovuto entrare. L’errore più grande è stato quello di arrabbiarmi, ma mi ritengo una persona vera e istintiva che non resiste alle provocazioni. Gli autori del Grande Fratello questo lo sapevano.
Inchiostro Dixit: Per via indiretta ci sta dicendo che gli autori scelgono i personaggi proprio per i loro caratteri in modo che succeda sempre qualche casino. Quando il successo non è bello come te lo eri sognato, si rinnega la partecipazione inseguita per 7 anni. La realtà è difficile da affrontare.

I problemi sono nati anche dopo la tua eliminazione dalla casa, hai confessato infatti di aver pensato al suicidio e di essere entrato in una profonda crisi depressiva, cosa ha scatenato questo malessere?
Purtroppo mi sono reso conto della figuraccia che ho fatto in televisione e la cosa che più mi ha ferito è stato rendermi conto che il mio personaggio è servito per per fare audience. Dopo il Grande Fratello, non riesco più a fidarmi così facilmente delle persone
Inchiostro Dixit: se non hai successo in tv (come il 99% delle persone che la fanno) sei un fallito, perchè non appari, perchè devi fare il lavoro e la vita di milioni di persone che consideravi degli sfigati. Quando tutti finisce non vuoi tornare ad essere quello che non volevi essere più e gli ostacoli vanno rimossi non superati.