mercoledì 14 ottobre 2009

Siamo uomini...anzi no! Animali

Ogni giorno la nostra classe politica, quindi la nostra società civile, dimostra come abbia le idee confuse su quali siano le priorità di questo disastrato paese.
Per priorità s'intende non solo gli aspetti economici ma soprattutto quelli civili. Una società che s'imbarbarisce sempre più è destinata a decadere, risucchiata dal buco nero della sua ignoranza.

Uno stato laico serio dovrebbe garantire pari diritti a tutti i  suoi cittadini, senza nessun tipo di distinzioni. In altra parole senza fare, del becero razzismo.
Invece da oggi sappiamo che trafficare in cani sarà reato, mentre picchiare, accoltellare o semplicemente discriminare un omosessuale non lo sarà, anzi magari farà sentire l'aggressore un benefattore, una testa vuota accettata per il suo menare le mani.
Piace sempre più questa opposizione che ha al suo interno persone che votano come cazzo gli pare ed ultimamente stanno portando solo danni al già disastrato PD.

Prendiamo la Binetti. Si vota per lo scudo fiscale e lei cosa fa? Sta assente. Si vota per la legge sull'omofobia e lei che fa? Si presenta e vota con la maggioranza, ovvero si allinea al pensiero della Lega.

Doveva essere già espulsa dal partito da quando disse che l'omosessualità è una malattia psichica.

Si sa che la coerenza non è di questo mondo.