domenica 28 febbraio 2010

Ha sbagliato schieramento

Ecco i manifesti elettorali di Tinto Brass che si candida alle prossime regionali sia in Veneto che nel Lazio per la Lista Bonino


Tralasciando il messaggio politico nullo, credo che mettano solo molta tristezza.

Il superfluo della guida

La collaborazione tra la Citroen C1 ed il programma Amici ha "partorito" la Citroen C1 Amici che indubbiamente ha degli optional fantastici:

- specchietti retrovisori in grigio satinato
- cerchi in lega da 14 pollici
- adesivi di Amici
- stelline sullo specchietto di cortesia del passeggiero
- scritta "Born to be a star" su quello del conducente

In più una bellissima borsa firmata DWHA e la possibilità di partecipare ad un concorso rispondendo a tre domande sulla compilation "Amici 9".

Che dire, c'è tutto quello che una persona cerca in una macchina.

Però sono un pochino deluso. La C1 non ha la scritta "sfida" sul paraurti.

Solo il calcio

Io dico, vinciamo un oro nello Slalom dopo 22 anni e la gazzetta che prima pagina ti fa?


Oltre il calcio ci interessa poco o nulla.

Il Presidente Sciatore

Alle Olimpiade Invernali non andava affatto bene. Per dirla in altre parole si andava di merda.

Partiti con la solita sbruffonaggine italiana che si manifesta dopo un grande successo (Olimpiadi di Torino con 5 ori e 6 bronzi) ci ritrovavamo con solo 1 argento e 3 bronzi.

Come sempre accade da noi, dopo una delusione cocente, erano iniziati i processi del tutti contro tutti promettendo rivoluzioni e novità di ogni sorta.

Vincere un argento o un bronzo è già un risultato eccezionale perchè molto spesso la vittoria è una combinazione di proprie capacità e situazioni favorevoli. Ovviamente in un paese dove se arrivi secondo sei un fallito, a pochissimi importava di aver comunque conquistato 4 medaglie.

Quando sembrava tutto perso eccoti il classico exploit all'italiana con lo slalomista Giuliano Razzoli (detto Razzo) che vince la medaglia d'oro dopo 22 anni da Alberto Tomba.

Salire sul carro del vincitore è altro sport nazionale e quindi tutti i personaggi che fino a poco tempo fa gridavano al fallimento (Federazioni e CONI) o non cagavano minimamente le olimpiadi (politica) si sono materializzati al fianco dello sciatore di Villa di Minozzo.

Il capolavoro lo fa ovviamente il nostro Presidente del Consiglio che chiamando al telefono Petrucci esclama “È stata una gara eccezionale, l'ho seguita in diretta e mi sono emozionato. Una grande vittoria che ci ha reso tutti felici. Faccia i complimenti al ragazzo, so che adesso ha la premiazione, lo chiamerò domani per rallegrarmi con lui”.

Ovviamente lui segue soli le gare in cui un italiano vince l'oro perchè era a letto mentre Pietro Piller Cottrer vinceva un bellissimo argento nella 15 km, oppure quando Alessando "pitbull" Pittin conquistava uno storico bronzo nella combinata nordica. Magari era dall'estetista mente Armin Zoeggler vinceva il bronzo nello slittino (purtroppo tragico).

Infine gli stavano spiegando, nel consiglio dei Ministri, che cosa è lo short track e quindi si è perso il bronzo di Arianna Fontana.

Ora promette di chiamara Razzoli quanto prima. Una cortesia Razzo, gli fai un pernacchione telefonico per ringraziarlo di cotanta partecipazione spontanea?

giovedì 25 febbraio 2010

Qualcuno glielo dica

Per Berlusconi: "Nessuna Tangentopoli, sono solo casi isolati da condannare"

Evidentemente non ha letto l'ultima cronaca giudiziaria.

Visto che gli voglio bene gliela riassumo:


- Arrestata Rossana Gariboldi del PDL (assessore comunale di Pavia) per riciclaggio. Ha patteggiato a due anni.

- Arrestato Piergianni Prosperini del PDL (assessore regionale al turismo) per tangenti

- Arrestato Camillo Pennisi del PDL (assessore comunale di Milano) in flagranza di reato

- Il capo della protezione civile Bertolaso indagato per corruzione

- Mandato d'arresto per il senatore Di Girolamo del PDL per rapporti con mafiosi

- Fastweb e Sparkle a rischio commissariamento per truffa miliardaria

- Mandato d'arresto per Scaglia ex Amministratore Delegato Fastweb


- 80 gli indagati per la truffa Sparkle - Fastweb


Non c'è che dire, solo casi isolati.


A me sembra che il capitano sia ormai solo in una barca che imbarcando acqua da tutte le parti.

Tra i due litiganti il terzo guadagna

Adesso ci accapigliamo per il televoto di Sanremo scandalizzandoci su quanto sia facile far arrivare un brocco sul podio del Festival.

Il televoto è l'ennesima tassa che molti italiani pagano con l'illusione di contare qualcosa, di essere protagonisti del destino degli artisti. Falso.

Il televoto è come il voto ad un partito. Non conta nulla.

Il problema che nessuno si è accorto che la Rai ha guadagnato 2.705.212,50 euro senza muovere un dito.

Ormai Mediaset e Rai ripianano i costi di produzione grazie a questo meccanismo o con la variante dell'sms per partecipare all'estrazione di premi.

Ovviamente non ce ne frega nulla se la Rai incassa vagonate di euro, noi siamo ancora discutere se Emanuele Filiberto ha cantato bene o no.

Questa è l'Italia.

Mai fidarsi dei politici

Voi lavorereste per Massimo D'Alema dopo che lui per circa 30 anni è stato pagato da tutti gli italiani per non fare sostanzialmente nulla in politica?

Beh alcuni sognatori hanno risposto presente al suo progetto televisivo Redtv (penso più per far concorrenza alla veltroniana YouDemtv che per spirito di libertà digitale).

Oggi questo sognatori sono tornati sulla terra.

domenica 14 febbraio 2010

sabato 13 febbraio 2010

Frontiere politico/multimediale

Non capisco a cosa servono le suonerie promozionali che ha messo in piedi Roberto Formigoni per le regionali.

Per far ascoltare il proprio messaggio elettorale, bisogna che qualcuno ci chiami ed oggettivamente ormai alle suonerie non ci facciamo più caso.

Infine una domanda: siamo sicuri che dando il proprio cellulare non arrivino sms promozionali?

venerdì 12 febbraio 2010

Per capire chi siamo

Se uno straniero mi chiedesse cosa è diventata la tv italiana gli fare leggere questa roba qua.

Pagliacciata televisiva

Che la vicenda Morgan sia stata tutta una montatura per tenere in vita Sanremo è cosa certa.

Il Morgan sarà ospite al Festival e canterà pure.

Pagliacci.

giovedì 11 febbraio 2010

Scricchiolii lombardi

In Lombardia e soprattutto a Milano sembra che la corruzzione stia dilagando ed il sistema inizi a presentare i primi cedimenti.

In breve tempo tre arresti in politica:

- Arrestata Rossana Gariboldi del PDL (assessore comunale di Pavia) per riciclaggio. Ha patteggiato a due anni.

- Arrestato Piergianni Prosperini del PDL (assessore regionale al turismo) per tangenti

- Arrestato Camillo Pennisi del PDL (assessore comunale di Milano) in flagranza di reato

Mi sembra che la valanga si stia muovendo.

Non bisogna più sognare

Se chiude la MeleVisione allora vuol dire che in questo paese già da bambini è vietato sognare.

Compagnia di bandiera

Ma guarda un pò, il nostro presidente del consiglio si è tanto prodigato per salvare Alitalia e poi stipula un accordo con Fly Emirates per il suo Milan.

Alla fine a lui interessavano solo le hostess.

mercoledì 10 febbraio 2010

Chiedimi se ero felice

Tutti ci criticano.

Qui da noi le critiche non sono mai recepite come costruttive ma sono solo buone per far caciara, per ottenere qualche voto in più, per non far capire chi aveva responsabilità ed ha fallito.

Ci critica Liberation per il nostro decadimento morale. Ci critica Fabio Capello per un calcio da medioevo.

La lista dei criticoni è lunga e fa quasi tenerezza la nostra provincialità nel non sentirle nemmeno. Siamo troppo indaffarati nelle nostre beghe di condominio.

A me l'Italia sembra un condominio dove tutti si odiano, dove vige la legge del più furbo, dove regolamenti e proteste scivolano via come l'acqua sotto i ponti. Il condominio è sempre più invivibile ai molti, ma si preferisce chiudersi dentro il proprio appartamento e non pensare a cosa c'è fuori. A me hanno insegnato che questa è la tattica dello struzzo (non uno degli animali più furbi del pianeta).

Il condominio dovrebbe essere regolato dall'amministratore condominiale che però è assente, o forse in perenne stato di catalessi senile. Il palazzo l'ha preso quello dell'attico, che crede che tutti siano felici quanto lui e quindi lo amino a prescindere. Alla riunioni condominiali parla sempre lui.


Il palazzo cade a pezzi ma è meglio occuparsi dell'ultimo film horror uscito, di rendere la giustizia innocua, di sapere chi ha vinto al superenalotto, di quante amanti era composto l'harem di Tiger Woods.

Io metterei una semplice scritta sopra al portone "lasciate ogni speranza voi che entrate".

domenica 7 febbraio 2010

Il the nel deserto

Mi mettono molta inquietudine i tea party una sorta di ritrovi di vecchi bacucchi bianchi americani che non hanno mai accettato che un nero li stia governando.

Ce l'hanno sia con i Democratici che con i Repubblicani ed hanno trovato in Sarah Palin la loro portavoce. Già la scelta del personaggio politico dovrebbe essere garanzia di un fallimento annunciato.

Ma in un America che non riesce ad uscire dalla crisi economica e dalle guerre che si è fabbricata da sola, tutto può accadere.

Avere l'anello al naso

La nuova campagna della Diesel rispecchia lo stato di un paese che è coglione e ne va fiero.

Qualcuno ancora si indigna ma sono sempre di meno.

Padre Padrone

Che bello sapere che Antonio Di Pietro è stato eletto presidente dell'Italia dei Valori per acclamazione.

Un partito da lui fondato, diretto e governato da sempre.

Forse nel 2013 arriverà qualcun'altro. Forse.

Finiscono tutti lì

Io mi domando e dico, ma perchè quando qualcuno perde il proprio posto di lavoro non trova di meglio da fare che entrare in politica?

Guardo Gioacchino Genchi ottimo consulente informatico per i tribunali d'ìitalia per la sagacia di incrociare i tabulati telefonici che a causa del solito personaggio ha, di fatto, perso il lavoro.

Il problema per Genchi è che ha creduto di essere diventato importante ed è andato nel partito dove chi le spare più grosse fa carriera.

Ieri l'ha sparata proprio grossa, senza una straccio di prova ammaliato dai video complottisti che girano per internet.

La politica è ormai in mano a dilettanti allo sbaraglio.

venerdì 5 febbraio 2010

Idee confuse

Nichi Vendola si definisce un comunista cristiano omosessuale, denotando quanto in stato confusionale sia la sinistra italiana.

La realtà è ben diversa. In Italia.

Dilemma

Quanto peseranno le migliaia di posti di lavoro che continuiamo a perdere in giro per l'Italia alle prossime regionali?

Per me tantissimo.

giovedì 4 febbraio 2010

Priorità

Mentre i conti di Spagna, Portogallo e Grecia fanno venire il cagotto un pò a tutti, noi qui parliamo dei seguenti problemoni: Morgan che non deve andare a Sanremo, permesso di soggiorno a punti, election day a Bologna, incentivi statali a Fiat.

Non c'è che dire: siamo in buone mani.