sabato 6 marzo 2010

Convivenza civile

Dell'appello di Roberto Formigoni al Presidente della Repubblica per la riammissione delle liste PDL mi ha colpito una frase:

"perchè le elezioni del 28 e 29 marzo siano un'altra tappa nella crescita della convivenza civile del Paese e la costruzione del bene comune."

A me sembra che la convivenza civile vada a puttane dopo questa ennesimo decreto cambia regole del gioco del governo. Il bene comune è una frase vuota che dopo tutti gli scandali finanziari di questi tempi mette persino tristezza solo a leggerlo.

Bisognerebbe sperare che i cittadini li mandano a casa, ma purtroppo la stima per il mio popolo è pari a zero.