giovedì 22 aprile 2010

La morale dell'amore

Ha sempre detto che l'amore vince sull'odio ma sentirlo davanti ai suoi, balbettare, dire banalità ed interrompere due volte lo "sciagurato" Fini è sinonimo di debolezza.

Fare la vittima additando gli altri di tutte le nefandezze è facile, ma confrontarsi con il numero 2 del proprio partito è un'altra cosa. Infatti era serioso e nervoso tanto da incazzarsi più volte perchè in cuor suo Fini è già fuori ma non vuole cacciarlo in diretta.

D'altro canto Fini ha dimostrato sicurezza e senso della misura, non avendo paura del padre padrone, puntandogli il dito e non indietreggiando di un millimetro.

Fini sta preparando lo scontro finale alle prossime politiche, forse con Montezemolo ed altri che credono in un centro destra senza Berlusconi.

Non so se ce la farà ma almeno ci sta provando, dopo quasi 15 anni di "vorrei ma non posso".