giovedì 20 maggio 2010

L'epurazione continua

Stavo riflettendo di quante persone in questi 16 anni di politica Silvio Berlusconi abbia scaricato.

2010

Scajola e Verdini
(affittopoli)
Italo Bocchino (fedelissimo di Fini)
Gianfranco Fini (messo in discussione leadership del partito)
Leonardo
(non accettava consigli tattici dal presidente)
Luca Barbareschi (niente trasmissione rai per la sua vicinanza a Fini)

2009

Veronica Lario (relazioni extra coniugali del marito con minorenni)

Enrico Mentana (via per aver invitato a Matrix, Di Pietro)
Mario Giordano (via da Il Giornale per la sua linea troppo morbida)

2008

Avvocato Taormina (mancato salvataggio di Cesare Previti)
Paolo Guzzanti (messo in discussione la candidatura di ex-vallette)
Alfredo Biondi (troppo garantista in tema di giustizia)
Giuliano Ferrara (escluso dopo la creazione della lista pro-life)

2005
Luigi Crespi (via dopo una vicenda di bancarotta)

2002
Guido Ruggiero
(non accettava la linea politica estera del governo)

2001
Alberto Zaccheroni (non accettava consigli tattici dal presidente)

1997

Cesare Previti
(coinvolto in vari processi per corruzione)

1996

Vittorio Dotti (compagno dell'Ariosto)

Stefania Ariosto (accusa di corruzione al cavaliere)
Raffaele della Valle (non si riconosce più nel partito)

1995
Gianni Pilo (sbagliato sondaggio alle elezioni regionali)

Sicuramente è una lista parziale e molto incompleta ma per far capire che seguire il gran capo non è sempre un buon affare.

Il rischio che al capo vengano i cinque minuti
.