mercoledì 26 maggio 2010

Tocca a noi? Ma quando

Correva l'anno 2008 ed Mtv lanciò il programma "Tocca a Noi" che aveva l'ambizione di far sentire la voce dei ragazzi, attraverso la presentazione di una legge d'iniziativa popolare.

L'obiettivo dichiarato era quello di riportare le nuove generazioni a confrontarsi sui temi sociali cercando di far capire che la politica non è cosa da ignorare.

Molti artisti, a partire da Jovanotti, contribuirono a promuovere questa iniziativa nelle scuole e le proposte di legge non mancarono.


Dopo le votazioni, vinse il progetto di legge "La nuova università: un'esperienza da vivere" (qui diviso per capitoli) spinta dalla forte opposizione del mondo scolastico verso la recente riforma Gelmini.

Dopo tanta fatica (raccolta di 50.000 firme, presentazione e votazione dei progetti) è calato mestamente il sipario su questa proposta di legge visto che non sono riuscito a trovare nessuna notizia in merito. Quasi sicuramente sarà chiusa in tanti scatoloni, in qualche scantinato polveroso della Camera dei Deputati.

Le leggi di iniziativa popolare sono molto belle perchè mettono in contatto diretto cittadini e politici ma, nella realtà, non hanno mai portato a casa nessun risultato. Basti pensare a come Beppe Grillo non sia riuscito a far discutere la sua iniziativa "Parlamento Pulito".

Mtv, non contenta del flop della prima edizione ha ricominciato la raccolta delle firme in moltissime piazze italiane, presumibilmente per riproporre lo stesso format dell'anno scorso.

Purtroppo per fare politica ed ottenere risultato bisogna andare nelle strade e combattere e forse a molti ragazzi questo non piace.