venerdì 4 giugno 2010

Altro che salvataggio

Mentre Max Biaggi con l'Aprilia sposorizzata Alitalia sta dominando la superbike, i conti della stessa Alitalia vanno male.

Roberto Colannino che gestisce sia il gruppo Piaggio (di cui fanno parte Piaggio, Aprilia, Derbi, Moto Laverda, Gilera e Moto Guzzi) che la stessa Alitalia ha fatto capire che il 2011 per la compagnia di bandiera italiana sarà quello cruciale. Cruciale perchè o si arriva al pareggio di bilancio oppure ci vorranno altri soldi.

Nel 2011 vista la situazione dei conti italiani e della crisi economica globale sarà un'impresa reperire capitali freschi dallo stato italiano (che ha già preso tutto il debito della vecchia Alitalia) e di soggetti stranieri non se ne vede l'ombra. L'unico attore credibile rimane Air France (che detiene già il 25% di Alitalia) che sicuramente, se comprerà Alitalia, lo farà a prezzo di saldo tagliando costi e posti di lavoro.

L'ennesima promessa di questo capo di governo che sta evaporando giorno dopo giorno.