giovedì 23 settembre 2010

Un anno di "Il Fatto Quotidiano"

E' passato già un anno da quanto "Il Fatto Quotidiano" è apparso nelle edicole e sul web generando fin da subito moltissimo interesse e curiosità.

Il Fatto poteva contare sulla popolarità di alcune delle sue prime firme (su tutti Marco Travaglio) e sulla sfida di poter sopravvivere senza nessun tipo di finanziamento pubblico, cosa che invece ottengono tutti gli attuali quotidiani in Italia.

Il giornale si è presentato al pubblico scarno e dalla grafica approssimativa ma carico di voglia di informare il lettore.

Nel corso di questo suo primo anno ha ottenuto alcune scoop degni di nota, tra tutti l'indagine di Trani.

Il Fatto è un giornale prettamente politico, in cui compaiono pochi fatti di cronaca e pochissimi approfondimenti ma è una scelta obbligata visto il così esiguo numero di pagine.

Il primo bilancio ha portato utili che sono stati reinvestiti nel portare nuovi giornalisti nella redazione del quotidiano per dare maggiore spessore alla testata.

Le sfide di questo secondo anno sono molteplici:

- confermare e possibilmente incrementare il numero degli abbonati
- ampliare maggiormente gli argomenti trattati
- miglioramente della grafica

Confermarsi e sempre più difficile e quindi vedremo se Il Fatto Quotidiano continuerà a crescere come ha fatto in questo primo anno di vita.