giovedì 21 ottobre 2010

Il capo ha un buco nella gomma

Forse non tutti sapranno che con l'avvento del nuovo codice della strada 2010, la provincia di Milano ha reso obbligatori i pneumatici invernali dal 15 novembre al 31 marzo (qui il documento) per tutti gli automobilisti che circoleranno sulle strade provinciali milanesi. Se proprio non si vuole metterli bisogna avere comunque le catene da neve sempre in macchina. Poco importa se nevicherà quest'anno oppure no, bisogna averle.

Quanto cosa questa nuova norma? Se prendiamo come esempio il prezzo medio di un pneumatico invernali per macchine fino a 170 Km/h siamo sui 240 euro solo per le gomme a cui bisogna aggiungere il costo del meccanico di turno per il cambio.

E le gomme non invernali che fine fanno? Ovviamente sono a carico del guidatore che se le deve portare a casa e metterle da qualche parte in attesa che arrivi il 1 aprile e le rimonti. Ovviamente il nuovo cambio gomme richiederà l'esborso di nuovi euro al meccanico sempre più felice di questa norma sulla sicurezza.


Nessuno ha previsto sconti o incentivi per tale cambio, tutto sulle spalle del contribuente. Inoltre i tempi di preavviso rasentano la settimana scarsa. Geniali.

Le moto invece, non hanno nessun obbligo.

Singolare come l'assessore provinciale Giovanni De Nicola dica che l'ordinanza non si applica nelle giornate di sole (eh? quante volte devo cambiare le gomme?) e che vigilierà sull'abuso da parte di quei comuni che cercheranno di far cassa multando selvaggiamente gli automobilisti. Insomma un'altra bella norma che nessuno applicherà o se lo farà nasceranno i soliti casini all'italiana, con conseguente moratoria sulle multe.

Intanto comune - provincia - regione si sono tolte il peso di dover proveddere allo spargimento del sale in città, risparmiando tempo ed euro.

Meglio investire i soldi dei contribuenti ad Antigua.