lunedì 11 ottobre 2010

Silenzio Assenso pro CISL e UIL

Molti lavoratori informatici avranno un contratto di metalmeccanici per la semplice ragione che in Italia non esiste un contratto di categoria ed il datore di lavoro deve scegliere tra quello metalmeccanico, appunto e quello del commercio. Quasi sempre viene scelto il primo per motivi fiscali.

In questi giorni le aziende metalmeccaniche (quindi anche quello informatiche) comunicano ai propri dipendenti non iscritti al sindacato che nel mese di novembre sarà distribuito in busta paga un modulo per sottoscrivere a Fim (CISL) e Uilm (UIL) una quota associativa straordinaria di 30 euro da trattenersi con le competenze di gennaio 2011, con le modalità del silenzio – assenso. Lo scopo di questa iniziativa è quello di finanziare l’attività dei sindacati di Fim e Uilm che hanno sottoscritto il “nuovo” contratto.

Il nuovo contratto da ad ogni lavoratore 14 euro netti al mese sulla propria busta paga ma ovviamente non viene citato questo contributo, nemmeno sul volantino della FIM.

Invito tutte le persone che non vogliono dare questo contributo a prendere informazioni presso la propria RSU o fare riferimento al proprio sindacato per compilare la modulistica necessaria.

Passate parola.