giovedì 21 ottobre 2010

Tre Colpi...e basta!

Melissa P. è tornata!. Come? Chi è Melissa P.? Ma stai scherzando? E' la scrittrice emergente del nuovo milennio non te la ricordi? Quella che ha scritto "100 colpi di spazzola prima di andare a dormire" (ha vinto il premio miglior titolo ermetico del 2003) conquistandosi il diritto a 20 serate aggratis al Maurizio Costanzo Show.

Ora te la ricordi? Fuochino?

Guarda lei è una scrittrice erotica, di quelle hard che non amano tanti giri di parole, anzi. Se c'è da scrivere figa, lei lo scrive, se c'è da descrivere una super scopata lei utilizza tutto il suo bagaglio culturale: TCFCT (Tette, Culi, Figa, Cazzo, Turpiloquio). Capito?

Si lo so che fare libri sul sesso è una cosa vecchia come il mondo ma lei l'ha fatto sotto forma di diario adolescenziale, una novità! Poi magari mettici che forse l'ha scritto a otto mani (no! non l'ha aiutata un polipo) ed il gioco è fatto.

Ma dopo il successone del primo libro, cosa ha combinato? Ci ha riprovato con
L’odore del tuo respiro la solita storiella in stile Susana Tamaro del rapporto complicato tra mamma e figlia sul tema della dolcezza. Come la dolcezza e le scopate? Il turbinio dei sensi estremizzati alla massima potenza? La perversa scoperta sessuale/adolescenziale?

Roba vecchia. Melissa P. vuole essere una scrittrice completa che spazia su vari temi, che non si fossilizza solo sull'aspetto animalesco delle persone. Bene, brava!. Ha venduto come il primo libro? Ehm....no...diciamo che sto L'odore del tuo respiro nessuno l'ha sentito (immagine della copertina che fu). Lettori ignorantoni.

Visto che è tornata vuol dire che ha fatto un nuovo libro, giusto? Sì e ti stupirà la sua trama! Wow, di cosa racconta? Di sesso! Ma rigorosamente a Tre! Ri Wow, un tema nuovo! Ha del talento la ragazza.

Ma perchè P.? Sai avere come cognome Panarello non è "marketing oriented" ed allora la scrittrice che è in lei ha pensato bene di mettere P. Non trovi che il tutto sia estremamente letterario?

Mah, forse....non mi convinci tanto. Guarda, Melissa P. prima aveva anche un blog (che ha chiuso) poi ne ha aperto un altro segno inequivocabile che vuole tenere i contatti con i suoi lettori, spiegargli tutte le pippe mentali che intercorrono tra il pensare ad una trama e poi scriverla, magari cercando di renderla il più possibile comprensibile al lettore. Si lo so, una cosa un pò anni '80.

Ma questa dell'astrologia è vera? Si, guarda lo scrive proprio lei che quando hai Venere e Marte congiunti, capisci?, bisogna scopare allegramente e con gioia.

Ma questa Melissa P. è parente di Rossella Rasulo?