giovedì 14 ottobre 2010

Tutto al contrario

Da noi il ministro degli esteri, Franco Frattini, ignora gli avvertimenti di possibili infiltrazioni di teppisti serbi per la partita Italia - Serbia a Genova.

Il risultato che il loro capo, diventa il protagonista assoluto tanto da tenere in scacco, per ore, l'intera polizia presente.

Visto la figura di merda in mondo visione il ministro dell'interno Maroni ha pensato bene di elogiare il comportamento delle forze dell'ordine rievocando persino l'Heysel (morirono 39 persone). Ovviamente nessun dubbio sul motivo del perchè queste persone siano riuscite ad entrare armate in uno stadio italiano.

Lo stesso Maroni, invece, è preoccupato per la manifestazione della FIOM per possibili infiltrazioni esterne. Qui invece si vuol far passare la CGIL per covo di delinquenti e trovare il pretesto per isolarla definitivamente.

Morale della storia, secondo il ministro dell'interno è più pericoloso andare ad una manifestazione di un sindacato che andare a vedere una partita di calcio.

Questo paese va sempre più al contrario.