martedì 29 marzo 2011

Farsi i cazzi propri

Del Grande Fratello (siamo arrivati alla versione 11) frega poco o nulla a tutti, ma trovo aberrante che i concorrenti rimasti siano arrivati al 163° giorno consecutivo di isolamento dal resto del mondo.

I pochi superstiti non sanno che:

- in Giappone è in corso un disastro nucleare, 
- Lampedusa ormai è diventata un girone infernale dantesco, 
- il Portogallo è sull'orlo del fallimento, 
- è in atto una presa di posizione senza precedenti contro il l'energia nucleare, 
- il nostro presidente del consiglio va in tribunale non per difendersi ma per fare comizi ed attaccare chi lo sta giudicando (cioè lo stato che lui dovrebbe rappresentare),
- che un neo-ministro è indagato per mafia,
- si continuano a fare leggi illiberali e demagogiche

Ma a pensarci bene il GF 11 è proprio la rappresentazione del bunker, del vivere un mondo parallelo, fatto di ripicche, litigi, scopate, grandi abbracci e, a volte, bestemmie.