martedì 12 aprile 2011

Io runner tu pancia

Uno degli ultimi movimenti di massa degni di questo nome, in Italia, sembra proprio il popolo dei runners, ovvero tutte quelle personcine che corrono in città, per i più disparati motivi. A Milano, abbiamo toccato quota 10.000 praticanti in un giorno. Mica cazzi.

Ora, anche questa moda pian piano passerà (come sta accadendo al poker online) ma ho intenzione di utilizzare la corsa per perdere qualche chilo di troppo, mettermi in forma fisica e soprattutto riportare il giusto equilibrio tra mente e corpo (se possibile eliminando lo stress).

Visto che non ho mai corso ho pensato bene di creare la mia tabella dei "to do" perchè senza porsi obbiettivi raggiungibili nel breve/medio periodo si va incontro a cocenti delusioni ed ad abbandonare dopo pochi giorni.

In sintesi quello che farò:

1) Camminate giornaliere di almeno un ora e mezza senza nessuna sosta. Cercherò di farlo a contatto con la natura (parchi) un pò perchè è più piacevole, un pò perchè camminare tra parallelepipedi di cemento e lamiere mi mette tristezza. Cosa fondamentale è non mangiare nelle tre ore antecedenti alla camminata ed un ora dopo la camminata. Come unico ristoro sarà quello di bere acqua e/o succhi di frutta bandendo le bevande zuccherine. Il sabato e la domenica, camminerò appena alzato dal letto.

2) Dopo circa un mese, passerò alla corsa vera e propria seguendo questa tabella: Da zero a 30 minuti.
L'abbigliamento che utilizzerò sarà molto classico: maglietta (o felpa se fa più freddo), pantaloncini corti e scarpe da ginnastica. Se mi dovesse piacere molto passerò a qualcosa di più serio.

Credo che correre ti dia la possibilità di scaricare molte tensioni e metterti in sana competizione con la tua pancia che è sempre uno strato adiposo molto temibile.