mercoledì 20 aprile 2011

La giustizia secondo l'indulto

Per capire quanto una legge (indulto) sia ingiusta, bisogna vederla applicata nel tempo e vedere gli effetti nefasti che essa fa.

Prendiamo ad esempio l'omicidio di Ruggero Junker che nel 2002 ha ucciso con 22 coltellate la fidanzata Alenya Bortolotto (26 anni).

L'iter processuale in breve:

- primo grado 30 anni di reclusione + 3 anni di cure psichiatriche

- secondo grado 15 anni (accordo tra accusa e difesa)

-  ha usufruito dell'indulto (3 anni) e quindi si è scesi a 12 anni

Sono passati circa 9 anni e fra 3 anni Junker sarà un uomo libero, ma adesso può uscire giornalmente dal carcere perchè ha capito, secondo il tribunale di sorveglianza, la sua patologia psichica.

Solidarietà ai familiari di Alenya per questo Stato iniquio e nullafacente.