martedì 21 giugno 2011

Addio Ryan Dunn

E' morto Ryan Dunn, stuntman della serie Jackass. Lui era il "distruttore di auto" e come spesso accade nella vita è morto in un incidente stradale.

Qui il suo twitter ufficiale.

sabato 18 giugno 2011

La serenità di Pontida 2011

Il clima per il raduno della Lega Nord a Pontida è dei più rassicuranti, basta leggere il sondaggio di Padania.org

9 giugno 2011 a Pontida. Cosa portare?


1. Pomodori e uova marce
2. Fischietto
3. Bottiglione di vino, pane e salame per gli amici leghisti
4. Orecchiette con cime di rapa
5. No, quest'anno non vado

Superbike facile o difficile?

"Uno dei quatto top drivers della MotoGP vincerebbe senza problemi il mondiale Superbike"
Nell'eterna lotta tra sostenitori della MotoGP e quelli della Superbike, la frase che si sente più spesso è proprio sul (presunto) livello qualitativo maggiore che c'è in MotoGP. Lì ci sono i piloti migliori, lì ci sono le moto migliori, lì per primeggiare serve tantissimo talento.

Quest'anno è sbarcato in Superbike Marco Melandri che nel 2006 era un top driver della MotoGP. In quel anno sfiorò il mondiale con una Honda privata, cedendo solo a sua maestà Valentino Rossi. Sembrava l'inizio di un bellissimo duello, ma poi Marco ha sbagliato scelte tecniche (Ducati - Kawasaki - Honda) e non è riuscito più ad uscire dal tilt psicologico in cui si era infilato.

In sella alla Yamaha ufficiale campione del mondo (grazie a Ben Spies nel 2010) secondo la teoria della MotoGP, doveva far man bassa di successi e trionfare in questo mondiale ricco per lo più da vecchi campioni quasi 40enni.

Dopo un'inizio folgorante, Melandri piano piano è scivolato a centro classifica, rimanendo quasi sempre al terzo posto nel mondiale. Pochino.


Quest'anno vincerà, quasi sicuramente, Carlos Checa 38enne spagnolo che in MotoGP non ha lasciato grandi ricordi. Lo farà con una Ducati non ufficiale (team Althea) ricordando a tutti come l'ingegner Ernesto Marinelli non fosse adatto al ruolo di team manger della Ducati ufficiale.

La Superbike è propio così facile da vincere?

venerdì 17 giugno 2011

Tutti in Piedi: lo streaming

Ha ragione Stracquandio

Giorgio Stracquandio ha ragione, gli statali che cazzeggiano sul web vanno cacciati.

Ecco alcune categorie di dipendenti statali che cazzeggiano

Parlamentari con iPad

 
Il deputato Martino (PdL) gioca a carte sul suo iPad durante una seduta parlamentare, non disdegnando il gioco dell'iPad della collega Bergamini (PdL). 


Simeone Di Cagno Abbrescia (PDL) nel giorno della mozione di sfiducia al ministro Sandro Bondi, naviga con il suo iPad in un sito di prostituzione (escortforum.net).

Parlamentari dormienti


Gruppo bipartisan dormiente in parlamento.

Parlamentari goderecci

 
Nino Strano (AN) festeggia la caduta del governo Prodi.

Parlamentari amichevoli


Parlamentari informati

Internazionale censurata dalla Rai

Questa è la nuova copertina de Internazionale


Per il lancio del nuovo numero era stato pensato ad uno spot radiofonico in cui si scandiva il titolo. Tutto questo è stato respinto dalla Rai in quanto, per regolamento interno, non può passare spot negativi su personaggi pubblici.

L'Internazionale ha modificato lo spot (lo potete sentire qui) inserendo dei bip, ma anche in questo caso, la Rai, ha detto no.

Poteri della censura.

60 secondi di internet

60 Seconds - Things That Happen On Internet Every Sixty Seconds

Il lato oscuro dell'Ipad

La Foxconn è la più grande azienda manufatturiera di elettronica del mondo. Serve i più grandi produttori di informatica come Apple, Microsoft e Nokia.

La Foxconn è di Tawian ed è tristemente famosa per i suicidi dei propri lavoratori esasperati dalle condizioni di lavoro che l'azienda gli impone.

In Cina, a Chengdu nella regione dello Sichuan si produce esclusivamente l'Ipad della Apple. Le condizioni dei lavoratori sono orribili




Ai lavoratori vengono imposti orari massacranti, straordinari obbligatori, condizioni di sicurezza nulle (lo stabilimento non è ancora finito), salari bassissimi.

In aggiunta la Foxconn per costruire questo stabilimento ha espropriato con la forza i terreni ed abbattuto tutte le case, con conseguente esodo di tutti gli abitanti della zona.

Come se non bastasse a maggio c'è stata un'esplosizione nella fabbrica molto probabilmente per le nulle condizioni di sicurezza ed tre dipendenti sono stati condannati a 4 anni di carcere per spionaggio industriale.

Quando comprate un'Ipad sapete cosa state approvando.

giovedì 16 giugno 2011

Le televendite che furono

Ci sono spot pubblicitari che diventano dei miti, personaggi che con il loro slogan entra nei discorsi quotidiani, facendo le fortune proprie e delle tv locali coinvolte.

Il mondo del mobile ha dato molto alla causa pubblicitaria: Guido Angeli con il suo "provare per credere" ti invogliava ad andare da Aiazzone, mentre Caterina Asaro urlava "sciura maria, grazie di esistere" per confermare che da Katia Arredamenti i mobili erano alla portata di tutti.
Aiazzone e Katia Arredamenti. Due destini comuni. Aiazzone è praticamente fallito, lasciando a bocca asciutta creditori e clienti, talmenti incazzati che hanno cercato di rubare tutti i mobili che potevano. Purtroppo non rivedranno ne i soldi nè i mobili regolarmenti acquistati.

Katia Arredamenti, ovvero la Sciura Maria l'hanno arrestata, insieme al marito Franco Grosso, per bancarotta fraudolenta da 4 milioni di euro. I "fans" non l'hanno presa benissimo sulla pagina facebook.

E' la fine di un'epoca, delle tv locali dei maghi, delle televendite fatte in casa, delle palestre da casa, delle batterie di pentole a 100 euro, dei materazzi con le doghe in omaggio, delle pillole per diventare un toro da letto.

Tutto finito.



lunedì 13 giugno 2011

Sul Legittimo Impedimento

Di ritorno da Antigua

Il paese non ha il quorum

Parliamoci chiaro fin da subito, la vittoria dei referendum su Acqua, Nucleare e Leggittimo Impedimento è un segnale forte che l'elettorato ha dato al governo Berlusconi. Questo segnale è ancora più forte delle precedenti elezioni comunali, in quanto lo stesso governo aveva giocato sporco, anzi sporchissimo. Non accorpare i referendum all'election-day aveva come unico obbiettivo quel di far saltare i referendum tramite il fatidico quorum infischiandosene del costo (300 milioni di euro) che si doveva far pagare a tutti noi.

Questo governo era (è?) a favore del Nucleare senza se e senza ma. Ci avevano detto che senza cinque centrali nucleari l'Italia si sarebbe spenta, che il costo dell'energia sarebbe decuplicato ed addirittura che l'energia nucleare era pulita.

Il gioco si giocava sulla scheda grigia, il resto era mero contorno. Purtroppo. Dico purtroppo perchè non si è quasi mai parlato del Legittimo Impedimento legge porcata per difendere gli interessi di una singola persona. E' stata un'occasione persa, ma siamo pur sempre il paese in cui è accettato ogni tipo di conflitto d'interessi.

Dopo la giusta euforia ci si dovrebbe chiedere se tutto il paese ha capito l'importanza di questi quesiti. Il paese viaggia come una cosa sola o invece vive di n realtà una slegata dall'altra?

E' lampante che l'Italia non è un paese omogeneo e quindi abbiamo un centro-nord che va quasi in massa a votare (abbiamo punte di quasi il 70%) contro un centro-sud che sostanzialmente se ne fotte e lascia la decisione sempre ad altri.

Dopo questo voto, forse la Lega deciderà di uscire dal governo oppure si lamenterà del proprio leader ma gli giurerà eterna fedeltà.

Poco importa, oggi una parte consiste di nazione festeggia, peccato che non sia intera.

giovedì 9 giugno 2011

Evoluzione dei condottieri

L'uomo che ha fregato un intero paese

 

Dopo svariate copertine a tema, l'economist picchia ancora giù duro su Silvio Berlusconi.

Certezza del dubbio

Credo che in Italia, molti miei concittadini, voterebbero MA ai prossimi quesiti referendari. Si o No sono troppo di parte.

I referendum ed il web

Andare a votare, ai referendum, in modo consapevole è un dovere di ogni cittadino, per cui riassumo un pò di materiale che ho raccolto dalla rete.

Guida ai referendum del Post: guida completa su come si vota ed i possibili scenari in caso di vittoria dei "si" o dei "no" per ogni quesito proposto.

Miti Nucleari. Il Kuba "sfata" i cinque miti pro nucleare. L'Italia importa il 20% di energia prodotta da centrali nucleari dalla Francia - L'Italia è circondata da centrali nucleari di altri paesi, in caso di incidente avremmo gli stessi danni, ma non abbiamo i benefici - L'uranio ci rende indipendenti da paesi instabili - Tutti costruiscono centrali nucleari tranne l'Italia - Senza nucleare paghiamo la corrente più cara d'europa.

Marco Campione (PD) spiega il suo punto di vista sui quesiti sull'acqua, dando una chiave di lettura diversa e non banale.

Phastidio invece, riprendendo un'intervento di Franco Debenedetti, sostiene che anche con due no l'acqua rimarrebbe un bene pubblico. Sempre Phastidio analizza economicamente l'entrata di aziende private sulla gestione dell'acqua.
Infine Giovanni Fontana spezza una lancia in favore di quelli che non andranno a votare ai referendum elencandone le possibili ragioni. 

Qualsiasi convinzioni abbiate, buon referendum.

lunedì 6 giugno 2011

Raingiovanire

La Rai si sta trasformando, a rapide falcate, in un secondo polo commerciale non in contrapposizione con Mediaset ma più complementare ad esso, sia come contenuti che come personaggi su cui puntare.

Seguendo questo ragionamento, quindi, è "normale" che Michele Santoro lasci la Rai, in modo consensuale senza sbattere la porta. Uno dei migliori giornalisti televisivi (lo dicono gli anni di longevità ed gli ascolti costanti) viene immesso nel mercato televisivo senza colpo ferire, come un centrocampista talentuoso ma a fine carriera.

Più in generale, la Rai, si sta sbarazzando di tutti i personaggi di livello che ha (anche Fabio Fazio molto probabilmente lascerà Viale Mazzini) tagliando oltre ai costi, elevati, degli stipendi anche la qualità, già bassa, dei contenuti.

Da tutto questo parapiglia televisivo nascono molte considerazioni per capire come lo stato dell'informazione nel nostro paese (sì, la Rai è ancora statale) sia ridotto a poca roba

- Se la Rai offre un servizio pubblico visto che paghiamo il canone, come mai dobbiamo sempre più vederci palinsesti da tv commerciale che poco si coinciliano con un'informazione seria ed imparziale? Le mille authority al riguardo rimangono silenti.

- Se ho in azienda dei grandi talenti faccio di tutto per trattenerli, non facendogli andare alla concorrenza. Con Michele Santoro si sta facendo il contrario. Noi la Meritocrazia la usiamo solo per riempirci la bocca.

- La Rai sta puntando solo su format insulsi gestiti da "conduttori insulsi". Eclatante il caso di Melissa Satta pronta a condurre un programma sulla scienza. Immagino quanta scienza impareranno i nostri figli dalle tette della Satta.

- Come oasi di tv di una qualità superiore ci rimarranno La7 e Sky che, per  motivi diversi, stanno puntando ancora sui contenuti. La7 molto probabilmente farà un mercato estivo molto importante con Santoro e Fazio, elevando la propria offerta in modo considerevole. Sky è una piattaforma di sperimentazione dove tutti i talenti possono emergere. Basti pensare a Fiorello e l'imminente sbarco di Corrado Guzzanti.

- Per coloro che ancora non avessero capito alcuni effetti del "berlusconismo" li invito a guardare i palinsesti della Rai 15 anni fa con quelli di oggi. Molte cose sarebbero svelate. 

Detto questo, capisco che per molti questi pensieri siano troppo elevati visto che ancora siamo fermi alla lamentele d'asilo per le comparsate tv.

sabato 4 giugno 2011

Il mondo delle pippe

Da quando il principe William si è sposato con Kate le pippe sono andate al potere. La prima è stata proprio Pippa, sorella di Kate, a cui è bastato sfoderare il suo "lato b". Senza colpo ferire è diventata un'icona di non si sa cosa, ma tutti la cercano, la vogliono.

Anche in Italia la Pippa Mania è stata contagiosa. Oltre alla succitata Pippa è venuto il turno di Pisapippa che è diventato sindaco di Milano ed a molti la cosa ha dato fastidio. Un uomo mite scambiato per estremista è riuscito ad imporsi in una città diventata anch'essa una Pippa mostruosa.

A pensarci bene, qui da noi le pippe non sono mai mancate: Pippo Baudo, Pippo Franco, Pippo Caruso e Pippo Inzaghi sono sempre stati nostri compagni di viaggio.

W le pippe!!!!

Dopo le patatine i cani

Stupenda campagna contro l'abbandono degli animali da parte di Rocco


P.S. Che il MOIGE non scassasse il cazzo

venerdì 3 giugno 2011

Le Colpe di Pisapia

Dall'intervento di Massimo Cirri (Caterpillar) in piazza Duomo:

Pisapia a scuola rubava sempre la gomma pane ai compagni.
Pisapia ruba le monetine della fontana di Trevi.
Pisapia ruba i carrelli alla Coop.
Pisapia ha inventato le birre analcoliche.
Pisapia usa il lato oscuro della Forza.
Pisapia una volta è morto.
Pisapia, da bambino, una volta è morto.
Pisapia ha progettato la Duna.
Pisapia mette il vetro nell'umido.
Pisapia si tocca.

Pisapia fa scuocere gli spaghetti.
Pisapia in Gran Bretagna guida a destra.
Pisapia fa battute volgari quando suo figlio invita le amichette per la prima volta a casa.
Pisapia ha inventato le zanzare.
Pisapia addestra zanzare tigre.
Pisapia non passa mai la canna.
Gheddafi è nascosto a casa di Pisapia.
Quello con la bandiera dei 4 mori ai concerti è Pisapia.
Pisapia ai concerti fa salire le ragazze sulle spalle coprendoti la visuale.

Pisapia ti chiama alle 8 di sera quando sei davanti a una frittatona di cipolla e birra gelata per venderti qualcosa.
Pisapia mangia in canotta bianca anche se ha ospiti per cena.
Pisapia lancia i miniciccioli sotto i piedi delle vecchiette.
Pisapia in metrò oltrepassa sempre la linea gialla.
Mio cugino ha conosciuto Pisapia.
Pisapia ti parla a raffica dei cavoli suoi mentre ascolti la Littizzetto la domenica sera.
Pisapia ha inventato il mal di testa come scusa per non far sesso.
Pisapia ha votato Pupo e Emanuele Filiberto a Sanremo 2010.
Pisapia per accendere il barbecue usa i copertoni.
Pisapia, quando non lo incontri da molto tempo, ti dice: "Ma quanto sei ingrassato?".

Pisapia al supermercato tocca la frutta senza guanti.
Pisapia mette le pubblicità prima dei video su YouTube.
Pisapia dice "stai manza" alle ragazze.
Pisapia ha comprato l'unico biglietto del concerto di Apicella.
Pisapia ti tagga nelle foto in cui sei venuto male e le pubblica in bacheca.
Pisapia ha sequestrato i due leocorni.
Pisapia mangia le salsicce davanti a quelli che stanno a dieta.
Pisapia va nei campi nudisti, ma non si leva le mutande.
Pisapia parcheggia in seconda fila e mette il biglietto "torno subito", ma non arriva mai.
Pisapia dorme nell'azoto liquido.

Pisapia scoreggia in ascensore e poi fa il vago.
Pisapia ha rubato le mezze stagioni.
Pisapia si lega all'emoglobina impedendo lo scambio dell'ossigeno.
Quando ero bambino Pisapia ha provato a mangiarmi.
Pisapia mangia l'uovo fritto direttamente dal padellino perché non ha voglia di lavare il piatto.
Pisapia inventa le catene di Sant'Antonio.
Pisapia ti ruba gli organi mentre dormi per rivenderli in nero.
Pisapia dorme nell'azoto liquido.
Pisapia ha fatto la statua del papa che hanno messo a Roma.
Pisapia dà la mollica di pane ai pesci rossi del luna park.

E' colpa di Pisapia se Elettra D. non si concede a me, nonostante l'ami.
Pisapia è un ossidante.
Pisapia sussurrava ai cavalli dei cavalieri dell'apocalisse.
"Pisapia o Barabba?" Il popolo rispose: "Pisapia...".
Pisapia nasconde il tappeto sotto la polvere.
Pisapia ha fatto retrocedere la Sampdoria.
"Io voto per Pisapia"  Questo ha detto Materazzi a Zidane.
Pisapia cucina nudo.
Pisapia fa sgonfiare le torte perché apre il forno a metà cottura.
Pisapia ha ferito Garibaldi a una gamba.

Pisapia mette i doppioni nelle bustine di figurine Panini.
Pisapia dice gatto anche se non ce l'ha nel sacco.
Pisapia fa l'intellettuale e poi va in ferie a Sharm una settimana all inclusive.
Pisapia è il cugino laureato che le mamme usano per farti sentire stronzo.
Pisapia quando va a cena a casa di qualcuno si telefona di nascosto col telefono di casa per ricaricarsi la sim.
Pisapia ti fa lo squillino per farsi richiamare e poi ti dice "Scusa, era caduta la linea".
Pisapia mangia il Calippo in modo osceno. E fa anche i rumori.
Pisapia clicca all'ultimo secondo nelle aste di eBay.
Pisapia si veste di bianco ai matrimoni per rubare la scena alla sposa.

Pisapia, per fare il grosso in sala giochi, manda sempre in tilt i flipper. 
Pisapia si iscriveva sempre al Club degli Editori e poi non ritirava mai nulla.
Pisapia parcheggia sulle rotaie del tram.
Pisapia cucina col dado.
Pisapia dice sì al colesterolo.
Pisapia è uscito dall'euro.
Pisapia apre il rubinetto dell'acqua calda in cucina mentre tu stai facendo la doccia.
Pisapia ha il Santo Graal e ci tiene lo spazzolino da denti.
Pisapia ha detto a Godot di non venire più che tanto non l'aspetta nessuno.
Pisapia ti ruba il parcheggio mentre stai facendo manovra.

Pisapia abita sopra di me e fa la lavatrice alle 4 del mattino. Col doppio risciacquo.
Pisapia stende i panni gocciolanti senza strizzarli.
Pisapia suona al citofono e poi scappa.
Pisapia mette gli aghi nei pagliai.
Pisapia mangia la polenta con il kebab.
Pisapia ordina sempre una pizza che non è nel menù.
Pisapia alle pizzate di classe, per fare il fenomeno, ordina sempre il filetto al pepe.