venerdì 8 luglio 2011

Il caso News of The World

Cosa può far chiudere il giornale di lingua inglese più venduto al mondo, il News Of The World, di proprietà di Rupert Murdoch? Senza dubbio un qualcosa di estremamente grave e delicato, come lo sono certamente le intrusioni nelle vite private dei cittadini inglesi da parte dei giornalisti della testata inglese.

Chiudere un giornale di 168 anni pieno di pubblicità, quindi ricavi, non deve essere stato facile ma la mossa era inevitabile per non perdere credibilità, requisito indispensabile per poter fare ancora affari.

In breve le tappe della vicenda:

novembre 2005 Alcuni dipendenti della famiglia reale si accorgono che molti messaggi della segreteria telefonica sono stati letti, anche se nessuno di loro li abbia mai ascoltati. Il tutto viene segnalato a Scotland Yard che risale a Clive Goodman (giornalista News of the World) e Glenn Mulcaire (investigatore privato). I due sono nei guai ma non scatta nessun provvedimento, in quanto la polizia vuole ulteriori prove.

aprile 2006 Goodam pubblica la notizia delle frequentazioni di strip club da parte del secondogenito Harry. Non conento, ricancara la dose pubblicando in un nuovo articolo un messaggio preso dalla segreteria telefonica della famiglia reale. A Goodman è servito per far capire quanto era alta l'irritazione dei reali per i comportamenti di Harry. E' la goccia che fa traboccare il vaso.

agosto 2006 Clive Goodman viene arrestato insieme a Glenn Mulcaire. I due passerranno alcuni mesi in carcere mentre lo scandalo si allarga. La polizia scoprirà che centinaia di personaggi famosi erano spiati dai due, ovviamente a loro insaputa. Ancora oggi non sappiamo quanti siano i vip inseriti nella lista Goodam - Mulcaire visto che la polizia non ha mai fornito una lista completa.

gennaio 2007 Goodman e Mulcaire vengono condannati ma assume un ruolo fondamentale l'investigatore Mulcaire. Nelle sentenza si scopre che Mulcaire collaborava con molti altri giornalisti del News of the World. Grazie alle sue competenze poteva consegnare e-mail, sms, registrazioni vocali di un qualsiasi personaggio inglese. A fine processo l'allora direttore Andy Coulson, si prende le responsabilità morali della vicenda anche se ufficialmente non indagato.

marzo 2007 Andy Coulson diventa il responsabile della comunicazione del Partito Conservatore, quindi del governo, visto che Cameron diventerà primo ministro. I due condannati covano vendetta.

febbraio 2010 L'inchiesta parlamentare della camera dei comuni, partita in contemporanea con quella della polizia si conclude. Questa inchiesta da un lato fa uscire di scena il duo Goodman - Mulcaire che prima accusano il News of The World di averli scaricati ma poi ritrattano grazie ad un accordo (milionario) con lo stesso giornale per non divulgare notizie sulla vicenda. Dall'altro lato mette sempre più in cattiva luce l'immagine dell'ex direttore Coulson accusato da molti giornalisti del News of The World di essere sempre stato a conoscenza dei metodi illegali di Goodman e di averli avvallati. Infine la camera dei comuni invita la polizia a presentare l'elenco completo delle vittime del News of the World.

maggio 2010 Il caso sembra chiuso, anche grazie alla nuova campagna molto restrittiva del giornale che non tollererà più nessun abuso. Dopo poche settimane il Guardian (nemico storico) pubblica la notizia che un noto personaggio tv ha scoperto di essere spiato e che lo spione era di nuovo un gionalista del News of The World.

gennaio 2011 Il cerchio attorno ad Andy Coulson è sempre più pressante. Tutti lo attaccano per il suo passato al comando del giornale ed ormai l'aria è diventata irrespirabile, soprattutto per il governo Cameron che fino a quel momento lo ha sempre difeso. Coulson getta la spugna e di dimette da campo della comunicazione dei conservatori.

marzo 2011 Le dimissioni hanno un effetto a catena dirompente. Scotland Yard apre un'altra inchiesta e questa volta gli arrestti fioccano: Ian Edmonson,  Neville Thurlbeck e James Weatherup tutti giornalisti del News of The World vengono arrestati con l'accusa di aver avuto accesso alle segreterie telefoniche di terzi. L'inizio della fine.

luglio 2011 Il Guardian è scatenato e pubblica dettagli a dir dopo scandalosi della nuova inchiesta giuridica. Nel 2006 l'investigatore Mulcaire aveva spiato la segreteria telefonica della tredicenne Milly Dowler, balzata agli onori della cronaca per essere sparita nel nulla. Mulcaire cancella i vecchi messaggi e ne introduce di nuovi tanto da far sperare alla polizia che la ragazza sia viva. Purtroppo venne ritrovata morta sei mesi dopo. Questo nuovo particolare scatena l'opinione pubblica totalmente contro il giornale. Murdoch è alle corde, tanto da veder rinviato l'acquisto dell'emittente BSkyB che gli avrebbe consentito di arrivare al 50% del mercato televisivo inglese. Il Governo Cameron rimanda tutto a Settembre. Del News of the World nessuno vuole avere più niente a che fare tanto che crollano sia la pubblicità che le azioni della News Corp.

Gli ultimi avvenimenti hanno portato agli arresti proprio di Coulson ed ancora di Goodman (già arrestato nel 2007) ed alla perquisizione del Daily Star in cui ha lavorato Goodman.

Tutto questo sembra il colpo di grazia alla credibilità di Murdoch in Inghilterra.

Domenica uscirà l'ultimo numero, un pezzo da collezionisti ma dall'odore acre della mala-informazione.