lunedì 4 luglio 2011

Ricco ma non scemo

Il nostro pres. del cons. si è sempre vantato di essere ricco sfondato e di potersi permettere tutto. Talmente ricco che, pare, non usi nemmeno gli aerei di stato, anche se ci costano, a noi tutti, un salasso annuale.

In questo quadro di ricchezza smodata non dovrebbe essere un problema per lui pagare 750 milioni di euro al gruppo De Benedetti per l'affare Mondadori (acquisita illecitamente corrompendo un giudice).

Invece leggete tutta la trafila in questi due anni:

- La corte di appello di Milano sospende la sentenza

- Mediaset paga soli 8,3 milioni di euro (anzichè 173 milioni) all'agenzia delle entrate, grazie ad un decreto legge

- Nell'ultima legge finanziaria norma per bloccare definitivamente il pagamento a Cir

Ah, che bello il conflitto d'interessi.