domenica 21 agosto 2011

Contributi Editoria 2010

Leggendo il post di Guido Scorza, ho pensato bene di riorganizzare in vari fogli excel la situazione dei contributi che lo Stato elargisce alle più disparate attività editoriali. 

Per recuperare i dati ufficiali sono andato a questa pagina, dove ci sono 8 documenti pdf che spiegano a sommi capi a chi sono andati questi soldi. Il problema sta proprio in quei "sommi capi", in quanto non abbiamo nessuna cifra aggregata, nessuna divisione per categoria che rendono, di fatto, impossibile ad un qualsiasi cittadino capire la porta economica delle sovvenzioni.

Incominciamo subito a dire che per l'anno 2009, lo Stato Italiano ha speso 157.247.965,30 euro per l'informazione e l'editoria, grazie alla legge 250 del 1990. Quando si parla di 150 milioni, lo si fa per difetto.

Quanti sono stati i soggetti che hanno beneficiato di questi sovvenzioni? Sono esattamente 253 e quindi mediamente lo Stato ha sborsato 621,533 euro circa.

Se si prendono le prime 10 testate (elenco sotto riportato) notiamo come ci siano 3 quotidiani di estrazione comunista, anche se in parlamento non c'è nessun partito comunista. Addirittura Europa era nato come organo ufficiale della Margherita, che ora non c'è più.

Top 10
L'Unità € 6.377.209,80
Avvenire € 5.871.082,04
Italia Oggi € 5.263.728,72
La Padania € 3.896.339,15
Il Manifesto € 3.745.345,44
Cronaca Qui.it € 3.667.396,28
Europa € 3.527.208,08
Il Foglio € 3.441.668,78
Liberazione Giornale Comunista € 3.340.443,23

Ho caricato due fogli excel, uno più generalista e l'altro più dettaglio per poter essere studiati ed analizzare meglio tutti i dati per chi ne avesse voglia.

Download:
Contributi Editoria (Generale).xls 
Contributi Editoria (Dettagli).xls