venerdì 9 settembre 2011

Legge di iniziativa popolare, 4 anni dopo

Ottimo articolo di Gian Antonio Stella sul totale silenzio del parlamento sulla legge di iniziativa popolare presentata 4 anni fa da Beppe Grillo, raccogliendo 350mila firme al V-Day.

Giusta o sbagliata tale legge, ignorarla è la cosa più sbagliata che dei rappresentanti politici possano fare.

Proporre tali leggi è un diritto costituzionale (articolo 71), ma a questo punto non lo è più, nei fatti.

Domani 10 settembre Grillo andrà davanti al parlamento per chiedere la restituzione delle firme.