lunedì 5 settembre 2011

Speciale Serie A: Fiorentina

La Fiorentina è la nobile decaduta del calcio italiano. I fratelli Della Valle hanno smesso da tempo di rinforzare la squadra puntando su giovani promesse e poco altro. E' stato questo cambio di rotta a far andare via Cesare Prandelli, stufo di non essere competitivo per il titolo. Anche quest'anno più arrivi che partenze. Mutu, Donadel e Santana hanno lasciato Firenze che come colpi presenta Cassani, Lazzari e Santiago Silva. Pochino. Jovetic ritorna dopo un anno di infortunio, sperando che la sua classe non ne abbia risentito. Non sono partiti Gilardino e Vargas più per mancanza di offerte adeguate che dalla voglia di trattenerli. Capitolo Mihajlovic, la tifoseria non lo ama, brutto segno per una stagione che rischia di essere anonima e depressiva.

FIORENTINA (4-3-3)
Boruc
Cassani - Gamberini - Natali - Pasqual
Berhami - Montolivo - Vargas
Cerci - Gilardino - Jovetic
A
Panchina: Neto, De Silvestri, Nastasic, Camporese, Munari, Marchionni, Lazzari, Kharja, Ljajic, Santiago Silva, Babacar
Allenatore: Sinisa Mihajlovic 

Mercato 2011/2012 (-12,95 milioni di euro)

Acquisti: Nastasic (d, Partizan Belgrado); Rozzio (d, Canavese); Romulo (d, Atletico Paranaense); Bariti (d, Triestina); Munari (c, Lecce); Lazzari (c, Cagliari); Kharja (c, Genoa); Cassani (d, Palermo); Santiago Silva (a, Velez Sarsfield)

Cessioni: Donadel (c, Napoli); Mutu (a, Cesena); D'Agostino (c, Siena); Avramov (p, Cagliari); Santana (c, Napoli); Comotto (d, Cesena); Savio e Di Tacchio (c, Juve Stabia); Frey (p, Genoa); Seculin (p, Juve Stabia); Lepiller (a, Verona); Romizi (c, Grosseto)