giovedì 6 ottobre 2011

Emigrare non è uno scherzo


La puntata di Presa Diretta sugli italiani emigrati a Barcelona ha suscitato parecchio dibattito in rete perchè dipingere, in modo semplicistico, l'estero come unica ancora di salvezza può generare facili illusioni e spingere molti giovani ad emigrare senza avere tutte le informazioni.

Riccardo Iacona ha ricevuto parecchie lettere che cercano di riequilibrare la situazione Catalana descritta nella puntata di Rai 3: Natalia Garcia Carbajo, Giusi Garigali o più semplicemente un gruppo di italiani ci vogliono far capire che non è tutto oro quello che luccica.

Barcelona ha avuto il suo momento d'oro ma adesso ha un tasso di disoccupazione del 22% (40% tra i giovani), che i contratti a tempo indeterminato non sono paragonabili a quelli italiani, visto che anche se si è assunti a tempo indeterminato si può essere licenziati senza giusta causa.

Sicuramente la qualità della vita nelle città europee è nettamente migliore di quella italiana ma bisogna sempre raccontare tutta la verità, e quindi anche gli aspetti negativi altrimenti passa sempre il concetto che l'Italia esce sempre sconfitta da qualsiasi confronto.