lunedì 12 dicembre 2011

Il Movimento a 5 stelle, diventerà grande?


Quando inizi una qualsiasi avventura politica, prima o poi devi scontrarti con la realtà e capire come gestire il processo decisionale e chi lo deve fare. Tutto questo si amplifica quando si iniziano a prendere i posti in qualche comune o peggio ancora in regione.

Scrivere invettive da un blog, dando una visione semplicistica delle problematiche dell'Italia non porta a nulla, tanto meno al "non-partito" che hai fondato e che stai dirigendo più o meno direttamente.

Il Movimento 5 stelle per essere credibile dovrà fare molte scelte (come dal grafico sopra riportato da Linkiesta) e per farlo dovrà diventare anch'esso partito con tutti i problemi e le divisioni che questa decisione porterà.  

Certo, c'è l'ipotesi che ciò non avvenga, mantenendo una struttura orizzontale dove tutti sono controllori e controllati, una sorta di barcamp perenne.

Ho paura che la seconda ipotesi non porterà grandi benefici pratici.