martedì 15 maggio 2012

Grillo ed il caos dei domini


“Sì, ho comprato un appartamento a Lugano perchè se mi oscurano il blog sono pronto a ripartire il giorno stesso con Beppegrillo.ch o Beppegrillo.eu. Sono un pò preoccupato perchè ogni mese c’è qualche leggina, qualche decretino che riduce le libertà e che viene annunciato sempre per il bene della rete… Ho già trasferito anche i master del blog”.

“Speravo che la notizia non si diffondesse. Non vorrei che venisse interpretata come una mossa codarda o che qualcuno cominciasse a dire che ho comprato la villa in Svizzera. Non è una fuga dalle tasse, per intenderci. L’eventuale trasferimento riguarderebbe solo il blog, non me”. È una mossa per tutelarmi”, se mi dovessero impedire di continuare scrivere quello che voglio, lo trasferirei. Mi sto attrezzando per andare avanti. Tutto qui”
  (1 dicembre 2008)
Correva l'anno 2008 ed il buon Beppe Grillo lanciava l'allarme sull'imminente censura di regime che si sarebbe abbattuta sui blog ed internet in generale.

Furbo come una faina, Grillo aveva escogitato la contromossa, degna di un hacker professionista: prendere una villa in Svizzera per trasferire il suo blog un secondo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge liberticida.

L'informazione libera non può avere vincoli o catene e quindi poco importa se il popolo dei "grillini" avrebbe dovuto digitare beppegrillo.ch o beppegrillo.eu. Tutti avrebbero capito, fin da subito, la sua mossa.

Qualcuno, in rete, aveva obbiettato che prendere casa in Svizzera per sfuggire ad un blocco di un sito internet ha delle basi informatiche della consistenza di una biowashball. 

Va beh, i soliti servi.

Sono passati quasi 4 anni e mi sono chiesto: ma i siti beppegrillo.ch ed beppegrillo.eu sono ancora in possesso del comico genovese?

Come prima cosa lo "stato dell'arte", al momento della scrittura di questo post, della galassia del dominio beppegrillo è la seguente:

beppegrillo.it ==> E' attualmente il dominio ufficiale del blog che è intestato ad un certo Emanuele Bottaro, di Modena,  il quale è il gestore del dominio. Ufficialmente il dominio non è gestito nè da Beppe Grillo, nè dalla Casaleggio Associati forse la vera proprietaria del blog, ma sicuramente è la società che lo gestisce tecnicamente. 

beppegrillo.com ==> Attualmente il dominio presente solo un foto di una cesta d'uva e lo possiede la società Marchex Sales Inc. con sede a Las Vegas. A quanto risulta nessuna trattativa è stata avviata per comprarlo.

beppegrillo.tv ==> Attualmente il dominio è liberamente acquistabile da chiunque ma era balzato agli onori della cronaca nel 2009 quando lo stesso Grillo lo denunciò per la presunta violazione della sua licenza creative commons. Il tutto finì con le scuse del proprietario ed il reindirizzamento del dominio .tv a quello .it. Oggi si vede che il dominio .tv non è più così fondamentale 

beppegrillo.net/.org/.biz/.info/.us ==> Moltissimi domini "alternativi" sono anch'essi liberamente acquistabili da chiunque. Anche in questo caso lo staff di beppegrillo non ha ritenuto di acquistarli, ignorando il rececente caso di Mediaset.com. 

beppegrillo.eu ==> Veniamo al primo dominio "backup" citato dallo stesso Beppe Grillo nel 2008. Ebbene, ad oggi tale dominio è di proprietà della Genesys Informatica srl società italiana di Hosting che a quanto mi risulta non ha nessun contatto con lo stesso Grillo. Logica vuole che tale dominio fosse registrato sotto il nome di Emanuele Bottaro, attualmente gestore del dominio .it. 

beppegrillo.ch ==> Il secondo dominio "backup" è attualmente disponibile all'acquisto. Ma come il dominio svizzero non è di proprietà di nessuno? E la villa in Svizzera? E se passasse una legge ammazza blog come si fa? Mistero.

In poche parole in nemmeno 4 anni i due domini salva informazione libera sono evaporati e non sono più in possesso, almeno ufficialmente, di Beppe Grillo. La politica ed il Movimento 5 stelle hanno preso il sopravvento.

Dopo questa rapida ricerca sembrerebbe che solo il dominio italiano è gestito dallo staff di Grillo, ma non è così. Anche il dominio .de (tedesco) e .mobi (per cellulari) rimandano al blog ufficiale ma la cosa curiosa è che il dominio tedesco rimanda al blog scritto in italiano!

Ovviamente ho guardato a chi sono registrati i due domini: il .de è intestato a Tuonome.it che si trova a Chiesina Uzzanese in provincia di Pistoia. Il .mobi invece è stato registrato attraverso GoDaddy.com. 

Insomma dominio che vai, proprietario che trovi.

La conclusione è che anche la "butade" dei due domini backup, del 2008 è morta come molte altre iniziative di Grillo che si sono perse negli anni. A memoria cito la Biowashball e l'inziativa Fiato sul Collo (ferma dal 2009).

Il piccolissimo problema è che gli italiani hanno la memoria troppo corta.