venerdì 22 giugno 2012

Parma e la Tartaruga



Dal Vaffanculo alla poltrona di Sindaco di Parma, il salto è enorme ed i problemi arrivano come orde barbariche.

Il Pizzarotti aveva promesso una giunta di qualità, slegata dai partiti, piena di gente brava e motivata. Per fare tutto questo il M5S ha pensato bene di utilizzare i curriculum e la rete per selezionare i futuri assessori.

La pratica sa essere terribilmente più cinica della teoria, così la composizione della Giunta sta andando al rallentatore visto che sono solo 6 gli assessori nominati.

Purtroppo gli assessori sono diventati subito 5 in quanto Roberto Bruni, neo assessore all'urbanistica ha dimenticato sul proprio curriculum il fallimento della sua Thauma Sas. E' stato la tanto amata rete ad avvisare il sindaco Pizzarotti, forse troppo convinto che bastasse un curriculum scritto bene ed un colloquio.

Se tutti valgono uno, prendere decisioni, formare team di lavoro, legiferare sarà come scalare il Mortirolo, ogni giorno, sprecando inutilmente energie e non incidendo profondamente nella vita della città. I primi vagini del nuovo corso a 5 stelle sembrano più portare ad un'amministrazione che farà bene il proprio compitino, ma che alla lunga diventerà terribilmente noiosa.

Essere incensurati e non ladri ed una condizione necessaria ma non sufficiente a diventare buoni amministratori pubblici. I Pizzarotti rischiano di passare ben presto di moda.