martedì 17 luglio 2012

Era meglio Suor Germana


Una forza politica di Sinistra, o presunta tale, dovrebbe avere come minimo comun denominatore una serie di valori chiari e condivisi. Da tutti.

Altrimenti capita che ci si riunisce, si parla di una battaglia (unioni civili per gli omosessuali) che dovrebbe unire i presenti ed invece li divide come i bambini quando giocano a guardie e ladri. Tessere che volano, insulti, caciara, urla e zero discussioni costruttive.

In più la riunione la modera Rosy Bindi che è la versione edulcorata di Paola Binetti ma il ceppo è sempre "Vaticano Oriented". La Rosy è sembrata più Cassano che Marchisio.

Il PD è sempre stato questo, una cozzaglia di persona che non la pensano fino in fondo allo stesso modo ma che rimangono insieme, come quei coniugi ultra 50enni separati in casa per cause di forza maggiore.

Con il PD allo stato lavarle ogni avvenimento è destabilizzante: da Grillo e Di Pietro che fanno a gara a chi vuole più bene ai gay (ed ai loro voti), fino ad arrivare al 76enne che ritorna in politica con gli stessi argomenti di 18 anni fa.

Sono curioso di vedere cosa produrranno le prossime primarie, in cui temo che le varie fazioni si scontreranno come sei giocasse a calcio fiorentino.

Ci sono parecchi buoni motivi per non votare PD.