martedì 7 agosto 2012

Il Kinder Pinguì


Ora vedremo quante mamme non compreranno più il Kinder Pinguì ai propri figli, perchè altrimenti si diventa drogati. Per ora le pagine dell'uomo, dell'atleta e delle foto ci sono ancora ma ben presto, la Ferrero, le cancellerà senza pietà.

Di Alex rimarranno le sue ultime parole, poco prima di affrontare la 50 Km di marcia, rilette oggi fanno male soprattutto questa frase:
"Chi pratica uno sport come il mio è importante accettare la fatica vivendola nel migliore dei modi, perché solo così si riesce a convivere senza avere paura".
Alex ha ceduto alla paura di non farcela, di non riuscire ad essere competitivo e per questo verrà abbandonato da tutti, chi prima e chi dopo, non lo cercherà più. La dura legge dello sport-business esige questo, tritare tutto e tutti, tanto un nuovo campione presto arriverà.

UPDATE: Nel giro di un paio d'ore tutti i link al sito della Kinder Ferrero che avevo segnalato sono stati rimossi.