domenica 30 aprile 2017

Tutti Pazzi?I Per il Milan

Silvio Berlusconi è stato più che un politico ed un imprenditore un grande uomo di spettacolo e la "cessione" del Milan è stata una grandissima telenovela a puntate durata da un paio di anni. Vi ripropongo i passaggi fondamentali in rigoroso ordine di "proprietario" fino alla conclusione delle trattative.

Poe Qiu Ying Wang (alias Mister Pink)

10 marzo 2015. Dalla Romania rimbalza la notizia della vendita del Milan a Mr Pink

13 maggio 2015. Ancora il nome di Mr Pink viene associato al closing del Milan.

Wanda Group

13 maggio 2015. Anche il nome del gruppo cinese Wanda Group viene associato al closing del Milan.

15 aprile 2016. Wanda Group torna di attualità venendo inserita nella nuova cordata cinese che starebbe comprando il Milan.

16 aprile 2016. Wanda Group smentisce categoricamente qualsiasi trattativa nel comprare il Milan.

Jack Ma

27 aprile 2016. Tra i pretendenti al Milan spunta anche il Fondatore di Alibaba.

Bee Taechaubol

3 agosto 2015. Mister Bee firma un accordo preliminare per la vendita del Milan

16 dicembre 2015. Sport Mediaset indica proprio nel 16 dicembre la data del closing da parte del broker

15 gennaio 2016. Saltata la data di dicembre, in gennaio, Berlusconi e Bee trattano ad oltranza

10 luglio 2016. Dopo non aver mai chiuso la trattativa il nome di Mr. Bee torna di moda a luglio ma ormai le trattative con una nuova cordata cinese sono già ben avviate.

Salvatore Galatioto (Consorzio Cinese)

13 giugno 2016. Arriva in Italia Salvatore Galatioto per vendere il Milan al consorzio cinese che rappresenta.

30 giugno 2016. Il consorzio cinese che trattava da 2 anni la cessione del Milan non ce la fa

Sino-Europe Sports/Rossoneri Sport Investment Lux (Cordata Cinese)

13 aprile 2016. Definitivamente archiviato Mister Bee arriva la notizia che una nuova cordata cinese sarebbe pronta a rilevare il Milan per 700 milioni.

5 agosto 2016. Ad inizio agosto il Milan viene venduto alla cordata cinese capeggiata dalla Sino-Europe Sports. Gli uomini che la rappresentano sono Yonghong Li ed Han Li che si fanno fotografare con Silvio Berlusconi e versano i primi 15 milioni di caparra.

11 agosto 2016. La Sino-Europe Sports nomina subito come CEO Marco Fassone che sarà il rappresentante italiano.

6 settembre 2016. Arriva anche la seconda tranche da 85 milioni di euro.

21 settembre 2016. Bloomberg getta ombre sulla solidità finanziaria della Sino-Europe Sports. Vengono subito smentite con un comunicato ufficiale.

20 Settembre 2016. I soci della cordata cinese dovrebbero essere: Sino-Europe Sports (33%) -  Yonghong Li (15%) - Haixia Capital (15%) - Jilin Yongda (3%).

22 settembre 2016. Il closing sembra imminente e viene fissata come data il 15 novembre 2016.

4 ottobre 2016. Prima intervista ad un quotidiano italiano ad Han Li che conferma i grandi progetti per il Milan

4 novembre 2016. La Sino-Europe Sports si riduce a 4-5 soci e sposta il closing a fine novembre 2016.

17 novembre 2016. A pochi giorni dal derby viene data una nuova data del closing questa volta è il 13 dicembre 2016.

26 novembre 2016. Parla Berlusconi che conferma le buone intenzioni della Sino-Europe Sports ma che la burocrazia cinese è molto lenta e quindi il closing slitterà.

2 dicembre 2016. La Sino-Europe propone alla Fininvest di posticipare il closing al 28 febbraio 2017 versando una nuova caparra da 100 milioni.

7 dicembre 2016. Altra data del closing questa volta è il 3 marzo 2017.

8 dicembre 2016. Ulteriori ombre (dopo quelle di Bloomberg) arrivano da Jochen Lösch CEO di MP&Silva (la più grande agenzia di distribuzione di diritti tv sportivi) che dichiara di non aver mai sentito parlare della Sino-Europe Sports.

12 dicembre 2016. La seconda caparra da 100 milioni non arriva.

13 dicembre 2016. Il giorno dopo la Sino-Europe Sports versa alla Fininvest la caparra.

14 dicembre 2016. Anche la Gazzetta nutre dubbi su tutta l'operazione finanziaria visto che ad oggi non si conoscono tutti i nomi degli investitori coinvolti nell'operazione.

16 dicembre 2016. Qualcosa si muove sul fronte del nomi degli investitori. Sembrano essere principalmente 4 aziende cinesi: Huangshi Zhongbang Sports Development, China Industrial Bank Asset, China Huarong e la Haixia Capital.

4 gennario 2017. Il sito Calcio&Finanza viene in possesso dei documenti originali che attestano che i fondi per la caparra di 200 milioni arrivano dalle Isole Vergini Britanniche.

23 gennaio 2017. Interviene anche Paolo Berlusconi e conferma che il closing si farà il 3 marzo.

13 febbraio 2017. Sino-Europe Sports rimborsa completamente il prestito alla holding delle Isole Vergini Britanniche.

24 febbraio 2017. China Huarong si tira fuori dalla cordata che il 3 marzo deve completare il closing.

25 febbraio 2017. L'ex capitano e bandiera Paolo Maldini nutre ancora forti perplessità su tutta l'operazione.

27 febbraio 2017. Tutto pronto per il closing che viene confermato per il 3 marzo.

28 febbraio 2017.  A pochi giorni dal closing iniziano a girare voci sul ritardo nel pagamento dell'ultima tranches da 420 milioni. Inoltre l'Ad Marco Fassone non riesce più a contattare i soci cinesi di Sino-Europe Sports e la banca China Merchant Bank smentisce ogni coinvolgimento nella cordata. Nelle ultime ore emerge che l'unico acquirente possa essere Yonghong Li che avrebbe richiesto il pagamento rateizzato.

01 marzo 2017. Sempre più probabile lo slittamento della data del closing. All'appello mancano ancora 170 milioni. Il Presidente Berlusconi pare molto irritato da questo ulteriore intoppo, minacciando di tenersi la società. Gli scenari possibili paino essere quattro.

4 marzo 2017. Il Tempo intervista Berlusconi che conferma che il closing non si farà il 3 marzo ma che la Sino-Europe Sports ha chiesto una breve proroga. Nuova data il 10 marzo in cui i cinesi devono inderogabilmente versare i 100 milioni (sarebbe la terza caparra).

5 marzo 2017. Sempre Berlusconi apre ad un possibile dietrofront qualora i cinesi non saldassero gli impegni economici pattuiti.

8 marzo 2017. Sino-Europe Sports sta preparando la terza caparra da 100 milioni necessaria per avere la proroga di un mese (richiesta la settimana scorsa).

13 marzo 2017. La terza caparra non arriva per il 10 marzo, si aspetta la fine della settimana per dare modo alla Sino-Europe Sports di versare i 100 milioni. A caparra versata si fisserrà la nuova data del closing.

16 marzo 2017. La terza caparra continua a non arrivare. Questa volta sembra per un problema tecnico, Il bonifico da 100 milioni è atteso domani o lunedì. Senza questa ultima trance non si possono eseguire le firme per il closing definitivo (che dovrebbe avvenire il 7 aprile).

20 marzo 2017. Ancora nessuna notizia del versamento della terza caparra da 100 milioni

22 marzo 2017. Arrivano i primi 20 milioni della terza caparra da 100 milioni.

23 marzo 2017. Voci insistenti danno per certo uno slittamento della data del closing. Dal 7 al 14 aprile.

24 marzo 2017. I restanti 80 milioni necessari per completare il closing (fissato per il 7 aprile) tardano ad arrivare. Molto probabile una nuova proroga della data della chiusura della trattativa.

25 marzo 2017. Altro mini bonifico da 30 milioni da parte di Sino-Europe Sports. Fino a questo momento la cordata cinese ha versato 250 milioni e gliene mancano altri 50 milioni per completare il closing. Intanto il sito Calcio&Finanza svela con documenti ufficiali la creazione di una nuova società alle Isole Vergini Britanniche, la Rossoneri Advanced Company Limited, che dovrebbe garantire alla Sino-Europe Sports la liquidità necessaria per pagare l'ultima tranche da 100 milioni.

26 marzo 2017. Altro colpo di scena!. La Sino-Europe Sports viene chiusa, Yonghong Li rimane l'unico socio ed utilizza la Rossoneri Sport Investment Lux (società con sede in Lussemburgo e già utilizzata da Sino-Europe Sports per le operazioni in Europa) per completare il closing.

27 marzo 2017. Viene confermato, con un comunicato ufficiale, che la data del closing sarà il 14 aprileYonghong Li riceve un finanziamento da parte del fondo americano Elliott Management di circa 320 milioni, attraverso la società RedBlack Sarl (scatola lussemburghese costruita ad hoc). Con questo finanziamento non ci dovrebbero esserci problemi per la chiusura della trattativa. Va ricordato che Elliott Management applicherà un tasso d'interesse di oltre il 10%.

31 marzo 2017. Yonghong Li da come garanzia al fondo Elliott le sue quote di aziende in Cina per 500 milioni.

1 aprile 2017. Il 9 aprile è attesa a Milano una delegazione cinese (capitanata dal braccio destro David Han Li) per anticipare il closing al 13 aprile (invece del 14 aprile). Intanto si viene a sapere che Yonghong Li dovrà pagare 20 milioni alla Elliott se il closing dovesse saltare.

6 aprile 2017. Prima della conclusione della trattativa emergono nuovi dubbi sul prestito di 303 milioni di Elliott a Yonghong Li. Quasi tutte le fonti finanziarie hanno indicato in 18 mesi la durata del prestito ma stanno circolando altre voci che il prestito sarebbe di 5 anni.

8 aprile 2017. Si lavora alacremente per rendere disponibili i 190 milioni dei 303 necessari per la conclusione dell'affare.

11 aprile 2017. Il closing è ormai imminente, il sito Calcio&Finanza analizza tutta l'intera operazione finanziaria.

13 aprile 2017. Ore 14.04 arriva il bonifico che sancisce definitivamente il passaggio del Milan alla Rossoneri Sport Investment Lux di Yonghong Li.